Archivi per la categoria ‘News’

Cattura

Buccinasco, 19/06/14 – ProgEco – Ambiente & Natura è una piccola associazione scientifica e di tutela ambientale che si occupa della salvaguardia della biodiversità e degli habitat. Nata nel 2009 in quel di Buccinasco (MI) è composta soprattutto da biologi, veterinari, naturalisti e da appassionati dato che l’associazione è aperta a tutti. Fin dai primordi ProgEco si è distinta per via della sua mission che consiste principalmente nella divulgazione delle informazioni riguardanti la natura a 360° ma è la prima in Italia che si occupa di proporre, coordinare e diffodnere i metodi ecologici per la gestione faunsitica di animali selvatici e in particolare alloctoni o considerati “problematici”. Insieme all’associazione Tom&Jerry onlus siamo stati i primi in Italia, nel 2008, a proporre la sterilizzazione come metodi di contenimento ecologico per la nutria, e siamo stati i primi al mondo a sperimentare questa tecnica su questo roditore. L’attuazione poi si è avuta grazie al Comune di Buccinasco e al Museo di Storia Naturale di Milano. Progeco già da tempo divulga e propone l’impiego del controllo della fertilità anche per le altre specie.
Non solo però di specie alloctone si occupa l’associazione ma anche di animali minacciati di estinzione. Con orgoglio infatti il presidente di ProgEco Samuele Venturini dichiara: “da poche settimane abbiamo iniziato una collaborazione con la Red Panda Network , un’organizzazione che si occupa di proteggere e conservare il Panda minore (Ailurus fulgen) mediante progetti in-situ di tutela non solo dell’animale ma anche dell’ambiente e di chi lavora per consentire la loro salvaguardia”. In questi giorni ProgEco ha adottato proprio un panda minore, Sita, una femmina di 5 anni e st sta organizzando un evento importante di cui avrete notizie prossimamente. Se anche tu vuoi supportare i progetti di ProgEco, dona anche solo 1 euro e salverai anche le specie in via di estinzione.

RP_ParadiseParkRed Panda

L’Associazione ProgEco – Ambiente & Natura nasce dalla collaborazione di un team di esperti in scienze biologiche, naturali e veterinarie.

Ci occupiamo di Fauna (selvatica, domestica rinselvatichita, urbana, sinantropa), Flora e Ambiente

Forniamo linee guida sulla tutela e valorizzazione degli habitat per una miglior gestione del territorio

OBIETTIVI/SERVIZI:
– Tutela Biodiversità e Valorizzazione Habitat
– Soluzioni Ecologiche e Gestione Faunistica (Biosoluzioni, metodi ecologici, specie alloctone, fauna selvatica, ecc.)
– Divulgazione ed Educazione Ambientale
– Corsi di formazione e informazione, seminari, workshop (anche su richiesta)
– Indagini Ambientali e Attività di campo (Biowathing, Birdwatching, ecc.)
– Progetti Naturalistici
– Consulenze
– Monitoraggi e Censimenti

PER MAGGIORI INFORMAZIONI VISITA LE SEZIONI

SERVIZI” e “CORSI E SEMINARI

Con il popolamento delle spiagge durante l’estate non è raro assistere a spiacevoli episodi di maltrattamenti ai danni di granchi, pesci, stelle, cavallucci marini, meduse, cormorani e, più in generale, di tutta la fauna marina da parte di bambini e ragazzi con l’approvazione oppure l’indifferenza dei genitori. Dalle semplici molestie al prelievo degli animali in questione dal loro ambiente naturale per trasferirli nei secchielli, o sulla sabbia bollente, ad episodi ben più gravi quali la mutilazione, la menomazione degli arti, se presenti, all’uccisione o all’utilizzo come improbabili souvenir.

E’ facilmente intuibile come prelevare dal loro habitat naturale animali e riporli, anche temporaneamente, in secchielli o simili, luoghi del tutto sconosciuti agli animali in questione ed inadeguati alle loro caratteristiche etologiche, sia per gli stessi fonte di grande stress, fino a causarne la morte.

Permettere tali atti, soprattutto a soggetti in età infantile o davanti ad essi, inoltre, non è solamente diseducativo ma compromette fortemente l’idea che i ragazzi (e quindi le future generazioni) si fanno sulla biodiversità, sul rispetto della stessa e sul mondo animale. Trattare qualsiasi animale, anche il più piccolo, come se fosse un giocattolo o una cosa, non educa di certo alla sensibilità ed al rispetto della biodiversità.

Oltre alla gravità del fatto in termini puramente etici (maltrattamento di animali) ed ecologici (impatto su specie protette particolarmente vulnerabili), il maltrattamento di animali è reato ai sensi dell’art. 544 del Codice penale, (chi contravviene rischia da tre mesi a un anno di reclusione o la multa da 3000 a 15000 euro, con aumento della metà in caso di morte dell’animale). Molte specie marine come ad esempio i cavallucci marini, alcuni bivalvi, gasteropodi ed altri invertebrati e vertebrati considerati di particolare interesse conservazionistico, sono inoltre protetti da convenzioni internazionali (Washington-CITES, Barcellona, Berna).

Invitiamo pertanto i genitori, gli insegnanti, le Capitanerie di Porto ed i Sindaci dei Comuni costieri a prendere provvedimenti, sia soprattutto a livello culturale (educazione e buon esempio) che a livello sociale (far rispettare le leggi a tutela della biodiversità e degli esseri viventi).

Prossimi appuntamenti:

Chi fosse interessato a partecipare alle prossime riunioni è invitato a segnalarlo via mail. Grazie.

DISPONIBILITA’: GIOVEDI’  ore 21.15 presso cascina Robbiolo – Buccinasco (MI).

INCONTRI PERSONALI PREVIO APPUNTAMENTO!

MIFA ha partecipato e sostenuto l’evento:

VIVIPET – eliminare la sofferenza senza sofferenza


VIVIpet “PER ELIMINARE LA SOFFERENZA, SENZA SOFFERENZA”
LOCATION – Corsico MI Via Verdi
DATA 9-10 Ottobre 2010

OBIETTIVI DELL’EVENTO
• Favorire lo sviluppo di una corretta attività di ricerca scientifica che promuova lo sviluppo di tecniche innovative, al passo con i tempi, superando gli attuali protocolli di sperimentazione animale ormai vecchi e obsoleti e che si rivelano spesso poco attendibili e persino dannosi.
• Raccogliere fondi per finanziare progetti di ricerca che utilizzano metodologie scientificamente avanzate, per la cura delle malattie nel rispetto di tutti gli esseri viventi (I-Care).
• Informare e sensibilizzare l’opinione pubblica sui metodi scientifici innovativi senza l’utilizzo di animali, valorizzando l’importanza dell’interazione uomo-animale sotto i suoi vari aspetti etici e sociali.
• Supportare i progetti coordinati da I-CARE (International Centre For Alternatives in Research and Education)

http://www.vivipet.com/

http://www.facebook.com/profile.php?id=100001146991842&ref=ts